mi piace guidare sola nelle strade di campagna.

accelerare in curva e ascoltare la forza centripeta che fa il suo lavoro.

mi piace alzare la musica forte e immaginare di non dover tornare più, di poter guidare avanti, sempre.

Di nuovo alla fine degli anni ’80, quando altro non eravamo che l’imitazione di noi stessi.

Mi piace immaginare che gli alti pioppi sfogliati siano quei noi che marciano verso il cielo, con il ciuffo cotonato e i pizzi rubati alle nonne, alla ricerca di uno stile che ci facesse tutti quanti unici uguali.

mi piace lasciar perdere i pensieri nel piatto panorama circostante.

e poi tornare. per ripartire. domani

Annunci